Ottavio Guccione

La merenda perfetta? Pane & Pomodoro! Panificio Guccione, 26 e 27 luglio

Appuntamento imperdibile a Palermo dedicato al matrimonio del gusto più importante d’Italia: Pane e Pomodoro! Presso il Panificio Guccione di Valentina e Ottavio Guccione, è in programma venerdì 26 e sabato 27 luglio, una degustazione aperta al pubblico organizzata da Così Com’è dell’azienda Finagricola di Battipaglia (Sa), uno degli orti più grandi e importanti del Bel Paese.

Così Com'è

Così Com’è

L’evento è organizzato in collaborazione con Gambero Rosso, una grande tournée attorno alla penisola per far conoscere la nuova guida Pane & Panettieri d’Italia 2019.

La campagna sta attraversando l’Italia da Nord a Sud, con 11 tappe tra i panifici selezionati e recensiti – con uno, due o tre Pani – dalla guida del Gambero Rosso, per proporre a consumatori, curiosi, giornalisti e influencer una “merenda” unica a base appunto di pane e pomodoro, così com’è o reinterpretato in ricette semplici ma originali e sempre buonissime, che sappiano trarre il meglio da entrambi i prodotti.

Le date di Palermo
Come detto, la degustazione è aperta al pubblico, gratuita, e in programma venerdì 26 e sabato 27 luglio presso il Panificio Guccione (via Giuseppe Pipitone Federico 63), premiato con i Tre Pani dalla guida del Gambero Rosso. In ognuna delle due giornate sono previste due sessioni di degustazione, dalle 11.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 20.30.

Un classico della tradizione contadina
Mille gli abbinamenti possibili tra pane e pomodoro, dalla panzanella toscana e laziale, alla ciaudella abruzzese, al pane cunzatu siciliano, all’insalata di pane calabrese, al pane carasau e pomodoro. Ogni regione ha le sue cultivar per un totale di oltre 320 varietà di pomodoro, da insalata, passata o a duplice attitudine, in tutta Italia.

Il tour continua…
La voglia di pomodoro non si limita alla bella stagione. Ecco perché il ciclo di degustazioni sarà continuo fino a fine anno grazie alla complicità di Finagricola, azienda agricola cooperativa, composta dai membri di tre famiglie campane (i Palo, i loro cugini e i Citro) che coltivano 350 ettari di terra, producono ortaggi – pomodori soprattutto– e trasformano solo i loro prodotti in conserve. Offrendo così l’opportunità di portare in tavola tutto l’anno i pomodori Così Com’è freschi confezionati (conservati al naturale o in acqua di mare), i succhi o le passate che sanno di orto, di terra e di estate. Tutti prodotti da utilizzare in numerose preparazioni, anche sul e con il pane, la pizza e i prodotti da forno.